Home Madre Flora e la Sardegna

Venne in Sardegna per la prima volta nell' Aprile del 2000 invitata da alcuni amici che l'avevano conosciuta a Manila nel Dicembre del 1999.
Chi ebbe modo di incontrarla si impegnò da subito a sostenere i suoi progetti , chiari e concreti. Ancora vivi nella memoria gli incontri di quei giorni a Poggio dei Pini (Circolo Sociale e Parrocchia Madonna di Lourdes), nella Parrocchia dello Spirito Santo a Su Planu Selargius, a Cagliari nel Liceo Classico Siotto, nella Chiesa di San Domenico. Da allora Madre Flora è ritornata periodicamente per rendere conto dei progetti realizzati e per proporne di nuovi. Negli innumerevoli incontri in tutta l' isola si è conquistata l'ammirazione generale per il Suo personale carisma e per la straordinaria testimonianza, resa in maniera semplice ma estremamente chiara ed efficace, di una vita tutta spesa al servizio dei piu' poveri. Significativa la cittadinza onoraria che il Comune di Capoterra Le ha conferito nell' ottobre del 2001.
Nel maggio del 2012 anche la città di Cagliari le ha conferito la cittadinanza onoraria.
Tale atto ha un grande significato, sia perché Cagliari è il capoluogo della Sardegna, sia perchè è stato riconosciuto il suo infaticabile e fecondo impegno missionario e soprattutto , per il prezioso "seme della solidarieta'" che ha saputo diffondere in modo così esteso e profondo nella città di Cagliari e in tutta l' isola.
Si deve anche alla tenacia e al suo amore verso la nostra isola se le Suore Francescane dei Sacri Cuori, che fino allora non erano presenti in Sardegna, dal 2004 hanno scelto ORUNE(NU) e successivamente nel 2010, OROTELLI(NU) per svolgervi il loro apostolato.
In entrambi i paesi sono state accolte con grande entusiasmo dal clero e dalle popolazioni locali.